Menu
Tablet menu
Luci accese in cucina Ph. Cristalensi - modello Magma, lampada a sospensione in fibra di vetro verniciata bianco o nero in esterno e foglia oro o argento in interno.

Luci accese in cucina

Scegliere l’illuminazione giusta per la cucina non è cosa semplice o scontata.

Bisogna tenere presente una serie di fattori e valutare alcuni aspetti importanti come lo stile, il materiale, il tipo di illuminazione (diretta o diffusa) e soprattutto la quantità e disposizione dei punti luce.
Una stanza particolarmente vissuta come la cucina deve avere luci importanti che consentano di lavorare e cucinare in massima sicurezza e di vederci chiaramente senza però sforzare o affaticare la vista.

In questo ambiente due sono i punti che richiedono un’attenzione particolare: il piano cottura e la tavola.
Nel primo caso, una soluzione ottimale potrebbe essere quella di installare dei faretti che, ben disposti e direzionati, illuminino bene e in maniera uniforme tutti i punti cruciali: forno, fornelli e lavabo.

Sul tavolo da pranzo invece è preferibile collocare delle lampade a sospensione che creano un’atmosfera intima e raccolta. Attenzione però a sistemare il lampadario alla giusta altezza rispetto al piano del tavolo: una luce troppo bassa potrebbe abbagliare e risultare quindi sgradevole o proiettare fastidiose ombre sui volti dei commensali.

Un’altra accortezza che bisogna avere nello scegliere le lampade da cucina è valutarne con cura i materiali. Cucinando, vapori e sporco intaccano anche i punti luce ed è quindi consigliabile preferire forme e materiali che siano facili da pulire.

Se però, come sempre più spesso succede negli appartamenti moderni, la cucina è a vista e crea un unico ambiente con il salotto, allora è d’obbligo optare per una soluzione più elegante e di design. In questo caso una lampada a soffitto può essere la scelta ideale.

E per finire, prendete in considerazione modelli che consentano di utilizzare lampadine alogene e a ridotto consumo energetico: risparmierete voi e ne beneficerà anche l’ambiente!

I modelli che vedete li trovate sul sito di Cristalensi.it

Vota questo articolo
(1 Voto)
Torna in alto