Menu
Tablet menu

Il bagno con l'effetto wow

Se avere una consolle per il trucco è un sogno per molte donne, anche il bagno in camera non è da meno.

Perché la privacy è una cosa seria (e sacra)

Per una famiglia avere due bagni è quasi indispensabile, soprattuto quando i figli crescono, così come cresce in proporzione il tempo che passano in bagno. 

Oltre al fattore comodità, subentra anche il fattore privacy. Un bagno unico troppo vicino alla zona giorno crea disagio, soprattutto se ci sono ospiti in casa, metti anche solo gli amici dei figli. Un solo bagno in zona notte costringe gli ospiti al “tour” nella zona notte dell’appartamento, che è quella privata, e anche questo non è piacevole.

Ecco perché, in caso di ristrutturazione, quando si può, si cerca di creare un secondo bagno, destinando uno dei due alla zona giorno e l'altro alla zona notte. Si abbattono muri divisori, corridoi e le grandi “stanzone” tipiche degli immobili dei primi novecento vengono spesso ridotte, inserendo il bagno privato. 

Home Staging Factory | homify.it 

Ph. Home Staging Factory | homify.it

Meissl Architects ZT Gmbh | homify.it

Ph. Meissl Architects ZT Gmbh | homify.it

Ricavare un bagno nella camera da letto è sicuramente una soluzione alla portata di molte abitazioni. Non è difficile riuscire a trovare un allaccio per acqua e scarichi e, se anche non c’è una finestra, è possibile creare un bagno cieco, inserendo un impianto di areazione.

Atelier DCCPA Architectes | homify.it

Ph. Atelier DCCPA Architectes | homify.it

In fondo bastano pochi metri quadri, anche solo 3 o 4, per ricavare un piccolo ma funzionale bagno, dotato di servizi e doccia.

Se, invece, avete a disposizione molto spazio, come ad esempio capita in certe case antiche dove ci sono stanze da 30 o 40 mq, allora potreste davvero fare cose strabilianti come le due proposte che seguono. Effetto WOW garantito!

Il bagno in camera con cabina armadio passante

Studio Donizzelli | homify.it

Ph. Studio Donizzelli | homify.it

Che meraviglia! Non c’è nulla di più comodo e razionale che ricavare la cabina armadio nell'antibagno, quindi passante tra bagno e camera! La camera da letto si trasforma in una zona multifunzionale ma, soprattutto, in una propria area privata nella quale ritirarsi come una vera principessa!

La vasca in camera da letto!

Bette Gmbh & Co. KG | homify.it

Bette Gmbh & Co. KG | homify.it

Sistemate servizi e lavabo in un piccolo bagno, eventualmente chiudendolo con porte a scrigno o scorrevoli, in modo che possa sembrare un’armadio e la vasca la mettete fuori, a vista, da vera protagonista. E se il budget lo permette, dotatevi di una vasca idromassaggio. Sembra un sogno ma non è così difficile da realizzare: una piccola spa "casalinga" dove rilassarsi, magari ascoltando musica o guardando un film.

Lucarelli Rapisarda Architettura & Design | homify.it

Lucarelli Rapisarda Architettura & Design | homify.it 

Siete già in paradiso? 

 

Vota questo articolo
(1 Voto)
Torna in alto