Menu
Tablet menu

Come risparmiare arredando il vostro ufficio online

Finalmente lo smart working sta diventando una realtà sempre più diffusa anche in Italia e la possibilità di lavorare da casa alcuni giorni o ore la settimana è uno dei benefit più apprezzati.

Potersi organizzare la giornata in maniera più fluida, avere la possibilità di far fronte alle esigenze personali e familiari non solo riduce il carico di stress, ma aumenta la produttività e la creatività di chi lavora.

Bastano pochi metri quadri

Per lavorare comodamente e in tranquillità anche da casa non è necessario, come molti pensano, avere un’intera stanza a disposizione né spendere un capitale per l’allestimento. 

Non è difficile infatti trovare mobili per ufficio online economici ma al tempo stesso pratici, di buona fattura e con design particolari e di tendenza. Bastano pochi elementi: una scrivania, qualche mensola o una piccola cassettiera, una sedia comoda ed ergonomica e una bella lampada.

Lo spazio per l’home office può essere ricavato in molti ambienti della casa: un angolo della zona living, un ingresso (generalmente poco sfruttato) o persino un sottoscala. 

Alcuni amano addirittura lavorare in camera da letto… dove un tempo trovavamo graziose toelette con specchi, cosmetici e gioielli ora vediamo sempre più spesso moderne ed essenziali scrivanie di design dove troneggiano laptop, tablet e digital device di ultima generazione.

Pareti divisorie… ma non troppo!

Gli ambienti aperti vanno bene se, per la maggior parte del tempo, siamo soli. Se la casa è vissuta per molte ore al giorno da più componenti della famiglia, compresi bambini che notoriamente non sono il massimo quanto a silenzio e discrezione, forse è il caso di trovare una soluzione che ci aiuti a isolare (e insonorizzare) il possibile il nostro angolo studio e ci permetta di concentrarci al meglio sui nostri progetti.

Una buona soluzione, laddove possibile, è quella di optare per una parete divisoria in vetro che ci aiuta a dividere la postazione di lavoro dall’ambiente circostante senza per questo separare visivamente gli spazi. Questa soluzione dona alla stanza un senso di apertura che a volte aiuta addirittura ad aumentare la percezione di ampiezza dello spazio. In altre parole… gli ambienti sembrano più grandi!

È la magia del vetro che, con la leggerezza, aggiunge un tocco di eleganza e anche di modernità alla casa. I vetri possono essere più o meno opachi o trasparenti, leggermente colorati o impreziosisti da decori e possono essere sostenuti da telai in vetro o in metallo abbinandosi allo stile di arredamento del resto della casa.

Se invece siete di quelle persone che non amano l’effetto “acquario” e desiderate avere più privacy, potere scegliere di realizzare un piccolo muro in cartongesso, meglio se non a tutta altezza in modo da permettere alla luce di filtrare da una camera all'altra.

Un’altra alternativa è quella di creare una parete separatoria in vetro cemento che fa passare la luce, ma scherma e isola sicuramente di più rispetto ad una parete in vetro trasparente.

Infine, se creare una divisione fissa non è una soluzione attuabile, potete sempre posizionare un paravento tra il vostro angolo di lavoro e il resto dell’ambiente. Ce ne sono di tutti i tipi: tinte unite e colori naturali e neutri (riposa vista) oppure potete inserire un elemento colorato e vistoso che metta allegria e crei un contrasto tra le vari aree della stanza.

La luce giusta

Qualunque sia la soluzione che avete scelto per ricavare il vostro angolo ufficio, una degli aspetti più importanti da tenere in considerazione è che sia illuminato nel modo corretto.

L’ideale sarebbe poter sistemare la scrivania sotto una grande e luminosa finestra… quando questo non è possibile e la luce naturale entra lateralmente fate in modo che provenga da sinistra se siete destrimani e da destra se siete mancini.

Tenete presente che la finestra non dovrebbe mai essere alle vostre spalle: soprattutto se si passano molte ore al pc il riflesso sugli schermi potrebbe risultare, non sono fastidioso, ma a lungo andare dannoso per la vista.

Questo per quanto riguarda la luce naturale, ma se per voi le ore più creative e produttive sono quelle della tarda serata o addirittura della notte, è necessario prevedere anche una buona illuminazione artificiale. Una lampada da scrivania con braccio mobile per poter avvicinare, allontanare e direzionare il fascio di luce è la soluzione migliore.

Proteggere la schiena

Se in ufficio si è costretti dalle convenzioni sociali a stare seduti composti… in casa la tentazione, diciamo così, di rilassarsi è sempre in agguato! Ma attenzione a mettersi troppo in libertà, perché comodità e posizione salutare sono due cose molto diverse.

Per proteggere il più possibile la schiena è bene usare sedie ergonomiche con supporto lombare regolabile (che consenta il giusto appoggio e sostegno rispettando la curvatura anatomica), poggia gomiti, poggia testa e possibilmente in tessuti traspiranti e naturali.

Per il resto a rilassarci ci penserà l’atmosfera calda e accogliente di casa nostra e, perché no, una buona tisana sulla scrivania!

Vota questo articolo
(1 Voto)
Torna in alto