Menu
Tablet menu

Imparare l’inglese da bambini con Helen Doron

Negli anni ’60 il maestro Mazzi, dai microfoni della tv nazionale, insegnava a leggere e a scrivere agli italiani nella convinzione che Non è mai troppo tardi per imparare.

Oggi un’altra lingua, l’inglese, è diventata fondamentale non solo per motivi professionali, ma anche e soprattutto per comunicare e integrarsi in un mondo sempre più globale.

Insegnare l’inglese ai nostri bambini è diventato prioritario nel loro cammino di crescita e formazione e, parafrasando il titolo della nota trasmissione, possiamo dire con una certa sicurezza che non è mai troppo presto per impararlo.

La pensa così anche la linguista di fama internazionale Helen Doron, che da oltre 30 anni, ha messo a punto un sistema di apprendimento della lingua inglese dedicato a bambini e ragazzi dai primi mesi di vita ai 19 anni.

La sua scuola si basa sul coinvolgimento dei bambini, utilizzando ambienti e metodologie didattiche divertenti e vivaci, che tengono conto del loro sviluppo emotivo, fisico, creativo ed intellettuale.

Helen ha iniziato a far pratica del suo personale metodo educativo nel lontano 1985, con piccoli gruppi di bambini, utilizzando la sua scorta di cassette musicali, filastrocche e storie, ottenendo risultati straordinari. Il suo sistema si è perfezionato negli anni e oggi permette di ricreare un ambiente in cui si parla l'inglese che imita con successo il processo di apprendimento naturale della lingua madre basandosi su principi quali rinforzo positivo e ascolto ripetuto.

Oggi, oltre ai tradizionali strumenti didattici, il suo metodo sfrutta le nuove tecnologie come ulteriore mezzo di apprendimento. Tutti i centri Helen Doron English hanno in dotazione una serie di libri interattivi che, con l’aiuto di applicazioni per smartphone e tablet, permette ai bambini (nativi digitali) di interagire con i contenuti alimentandone la curiosità e il divertimento.
Anche l’app English words - Fun with Flupe, scaricabile gratuitamente su AppStore e Google Play, propone una simpatica interazione tra bambino, immagini e parole in lingua inglese.

La scorsa settimana, la pedagogista ha presentato a Milano il suo nuovo libro “The Music of Language” in cui illustra la sua metodologia e racconta di come negli anni si sia diffusa in 34 paesi sparsi in tutto il mondo con più di 800 centri di apprendimento per un totale di quasi due milioni di bambini iscritti.


Se siete cuoriose, qui trovate l’intervista completa fatta a Helen Doron da Elisa Capuano di Mammeacrobate durante la conferenza stampa.

Vota questo articolo
(4 Voti)
Torna in alto